Determinazione della fibra grezza nei mangimi

Applicazione FibreBag - basata sugli standard AOAC 962.09 e ISO 6865

Introduzione

La determinazione del contenuto di fibra grezza è un'analisi importante nell'analisi dei mangimi. Oltre alla proteina grezza (determinazione secondo Kjeldahl) e al grasso grezzo (determinazione secondo Weibull-Stoldt), la fibra grezza è un parametro essenziale dell'alimentazione animale e viene determinata come parte dell'analisi dei mangimi di Weende. Il contenuto di fibra grezza descrive i componenti della parete cellulare delle piante (tra cui cellulosa, emicellulosa e lignina), che di solito non sono digeribili o lo sono solo in minima parte, e quindi la parte del mangime che non è energeticamente utilizzabile dagli animali. Tuttavia, l'analisi è importante per i produttori di mangimi, in quanto non solo sono obbligati a indicare il contenuto di fibra grezza nel mangime, ma una certa quantità di fibra grezza nel mangime è anche benefica per la salute degli animali. La fibra grezza stimola la digestione e favorisce la produzione di importanti batteri intestinali. La quantità di fibra grezza nel mangime dipende quindi fondamentalmente dalla finalità del mangime, ad esempio il cibo per cani che stimola la digestione necessita di un contenuto di fibra grezza leggermente superiore. Con l'applicazione "Determinazione della fibra grezza nei mangimi" e l'estrattore automatico di fibre FIBRETHERM, i laboratori di mangimi possono determinare il contenuto di fibra grezza in modo affidabile e standardizzato.

Analisi della fibra grezza nei mangimi

Preparazione del campione:
Il campione viene sminuzzato fino a raggiungere una dimensione delle particelle di 1 mm. Questa sminuzzatura viene effettuata, ad esempio, con un mulino a rotore ad alta velocità. Temperature troppo elevate durante la macinazione possono causare la separazione del campione e l'intasamento dei setacci del mulino.

  • Nota: è importante lavorare sempre con la stessa dimensione delle particelle, perché più piccola è la dimensione delle particelle, minore è il recupero.

Pesatura del campione:
Per prima cosa si misura il peso a vuoto del FibreBag. Poiché i FibreBag sono solitamente stabili in massa, non è necessario pre-essiccarli nel forno di essiccazione. I distanziatori di vetro vengono inseriti nei FibreBag e posizionati nel crogiolo di quarzo per pesare il campione. Circa 1 g del campione viene pesato direttamente nei FibreBags con l'approssimazione di 1 mg.

Sgrassaggio:
Dopo aver pesato i campioni nei FibreBags, i campioni vengono sgrassati utilizzando il modulo di sgrassatura prima dell'inizio della digestione nel FIBRETHERM (3 volte con 100 ml di etere di petrolio 40/60 ciascuno). Dopo lo sgrassaggio, i campioni vengono asciugati in una cappa di aspirazione fino alla completa evaporazione dell'etere di petrolio.

  • Nota: i campioni contenenti meno del 5 % di grassi non devono essere sgrassati. I campioni contenenti il 5-10% di grassi possono essere sgrassati e quelli contenenti più del 10% di grassi devono essere sgrassati. Lo sgrassaggio impedisce anche la formazione di schiuma.

Digestione:
I campioni, compreso il distanziatore di vetro, vengono inseriti nel carosello dei campioni del FIBRETHERM e viene avviato il metodo delle fibre grezze. Il trattamento dei campioni con acido solforico e idrossido di potassio o di sodio viene eseguito in modo completamente automatico dallo strumento, in modo che i tempi di ebollizione vengano mantenuti esattamente e in modo riproducibile.

  • Nota: tra e dopo il trattamento dei campioni con i detergenti, i campioni e il recipiente di digestione vengono risciacquati con acqua.

Essiccazione:
I campioni vengono rimossi dal carosello e i distanziatori di vetro con i FibreBag vengono trasferiti nel crogiolo di incenerimento ed essiccati nel forno di essiccazione a 105 °C per almeno 4 ore o durante la notte. I crogioli con i FibreBag vengono quindi posti nell'essiccatore fino al raffreddamento a temperatura ambiente e pesati.

  • Nota: il modulo di incenerimento semplifica il trasferimento dei campioni, ma non è assolutamente necessario. In alternativa, è possibile utilizzare dei comuni becher per l'essiccazione e l'incenerimento dei campioni.

Incenerimento:
I campioni essiccati vengono poi inceneriti in un forno a muffola a 500 °C +/-25 °C per almeno 4 ore. I vapori generati durante il processo di incenerimento sono innocui. Dopo l'incenerimento, i crogioli vengono raffreddati in un forno di essiccazione a 105 °C per circa 30 minuti e poi posti nell'essiccatore fino al raffreddamento a temperatura ambiente. Il crogiolo viene quindi pesato.

  • Nota: dell'applicazione: pesando la differenza tra il campione essiccato e quello incenerito, è possibile calcolare il contenuto di fibre del campione.

Risultati analitici dei mangimi per animali nei ring test

Tipo di campione Contenuto teorico [%] Fibra grezza Contenuto misurato FT [%] Fibra grezza
Mangime complementare per suinetti 1,75 1,78
Mangime complementare per bovini 7,53 7,94
Crusca di frumento 9,60 10,62
Farina di mais 0,47 0,30
Farina di soia 2,32 1,82