Prodotti e soluzioni per la determinazione dell'azoto

Per l'analisi dell'azoto in accordo secondo Kjeldahl e Dumas

L'azoto è un elemento chimico essenziale e può essere trovato in vari composti in molte fonti naturali e prodotti lavorati. La determinazione del contenuto di azoto è quindi un aspetto significativo in molte industrie e laboratori. Nell'analisi alimentare, per esempio, il contenuto di azoto negli alimenti viene determinato per determinare successivamente il contenuto proteico utilizzando il fattore proteico. Per l'industria agricola, la determinazione dell'azoto nei fertilizzanti è particolarmente importante, poiché il contenuto di azoto è una parte essenziale della fornitura di nutrienti per le piante e quindi ha un impatto sulla qualità e sul prezzo. Nell'industria chimica, il contenuto di azoto è di grande importanza per il controllo della qualità, in quanto è un indicatore di qualità, ad esempio, per i pneumatici (gomma) o gli additivi per carburanti.

In chimica analitica, tre diversi metodi principali sono usati per la determinazione dell'azoto: L'analisi Kjeldahl (chimica umida), il metodo Dumas (analisi di combustione) e NIR (vicino infrarosso). Mentre il metodo Kjeldahl è ancora il metodo di riferimento internazionale definitivo per l'analisi dell'azoto, il metodo di combustione Dumas sta diventando sempre più popolare. In alternativa, viene utilizzato anche il NIR, ma qui l'analisi deve essere regolarmente calibrata con un metodo di riferimento, ad esempio Kjeldahl.

Analisi dell'azoto secondo il metodo di Johan Kjeldahl

L'analisi dell'azoto/proteine secondo Kjeldahl è oggi ancora il metodo di riferimento. Con il suo alto grado di versatilità, esso è adatto a molte applicazioni, ad esempio l'analisi degli alimenti, dei mangimi, del suolo o dell'acqua. Oltre alla versatilità, anche l'altissima precisione parla a favore del metodo. Soprattutto in caso di materiale campione altamente disomogeneo, non c'è quasi nessuna alternativa al Kjeldahl a causa dell'elevato peso/volume del campione

Per saperne di più

Determinazione dell'azoto secondo il metodo di Jean Dumas

A differenza dell'attacco acido del metodo di Kjeldahl, che ossida la materia organica in una maniera alquanto brutale, la combustione offre un modo più elegante e rapido di analizzare i campioni. Questi sono infatti ossidati tramite la combustione, e i gas risultanti sono soggetti ad ulteriore analisi.

Per saperne di più