Determinazione della proteina grezza/azoto nei mangimi per bestiame e animali domestici

Applicazione Dumas - basata sugli standard AOAC 990.03 e ISO 16634-1

Introduzione

L'uso del mangime giusto è un fattore di successo essenziale nell'allevamento. La giusta composizione di ingredienti come proteine, vitamine e minerali ha una forte influenza sullo sviluppo e sulla salute degli animali, da un lato, e dall'altro ha un forte impatto sulla qualità dei prodotti finali come carne, uova e latte. L'analisi del mangime fornisce un contributo importante per monitorare il mangime e regolarlo se necessario. La determinazione della proteina grezza nei mangimi è una delle analisi più importanti, poiché le proteine non possono essere sostituite da nessun altro componente alimentare. Pertanto, il contenuto di proteine grezze ha un'influenza significativa sulla crescita, ad esempio, di polli, bovini, vacche da latte o suini. Ma anche il contenuto proteico dei mangimi svolge un ruolo importante nell'alimentazione degli animali domestici. Analogamente agli animali da allevamento, i diversi animali domestici hanno un fabbisogno nutritivo individuale. I gatti, ad esempio, hanno bisogno di una quantità di proteine (grezze) doppia rispetto ai cani, il che deve essere preso in considerazione nello sviluppo e nella produzione di alimenti per cani. Per la determinazione delle proteine grezze, l'analisi di combustione secondo il metodo Dumas è la soluzione ideale, in quanto combina l'analisi di riferimento con l'alta velocità. Con l'applicazione "Determinazione della proteina grezza/azoto nei mangimi e negli alimenti per animali" (basata sugli standard internazionali AOAC 990.03 e DIN EN ISO 16634-1) è garantita un'analisi rapida e precisa.

Determinazione della proteina grezza nei mangimi

Preparazione del campione:
I pellet commerciali vengono macinati a una dimensione di 1 mm con un mulino centrifugo. Il materiale macinato viene conservato in un contenitore sigillato e mescolato bene poco prima della pesatura. Successivamente, i pellet vengono pesati in carta stagnola. Dopo aver sigillato il foglio, i dati di peso possono essere trasferiti automaticamente al software dello strumento. I campioni così preparati vengono conservati nel vassoio di trasferimento.

  • Nota: Le dimensioni delle particelle inferiori o superiori a 1 mm comportano deviazioni standard più elevate e quindi la falsificazione dei risultati.

Pesatura / Calibrazione:
Le aree di picco di circa 52.000 mV*s si ottengono quando si utilizzano 150 - 300 mg di peso iniziale del campione. Ciò corrisponde a una quantità assoluta di azoto di circa 13,5 mg. Come calibrazione si raccomanda una serie di 12 valori di EDTA a intervalli di 20 mg di 10 - 250 mg di EDTA.

Calcolo dei risultati:
Il contenuto di azoto viene calcolato sulla base della calibrazione e convertito in proteine con l'aiuto del fattore proteico corrispondente. In media, le proteine contengono circa il 16% di azoto - pertanto il fattore di conversione da azoto a proteine è 6,25.

Risultati dell'analisi dei mangimi nelle prove di ring test

Tipo di campione Quantità di campione [mg] +/- 10% Valore medio campione ad anello [%] Proteine Risultato [%] Proteine Deviazione standard [%] Proteine
Mangime per tacchini da ingrasso 250 31,13 31,29 0,05
Mangime completo per pulcini da carne 250 22,98 22,60 0,12
Mangime complementare per suinetti 250 19,99 20,05 0,06
Alimentazione completa dei suinetti 250 16,58 16,56 0,13
Mangime complementare per vacche da latte 250 34,81 35,00 0,12
Mangimi per suini 250 15,50 15,64  

Risultati di esempio per cibo per cani

Quantità di campione [mg] Fattore proteico Azoto (N) Peso [mg] Azoto (N) [%] Proteine [%]
305,703 6,25 13,559 4,436 27,72
314,653 6,25 13,886 4,413 27,58
302,789 6,25 13,442 4,433 27,71
306,719 6,25 13,496 4,401 27,51
304,709 6,25 13,469 4,420 27,63